5 Buoni propositi per chi vive con un cane.

5 semplici consigli per costruire delle buone abitudini di vita con il nostro cane. 5 buoni propositi facili facili e da mettere in pratica da subito per essere proprietari consapevoli e attenti alla felicità del proprio amico a quattro zampe.
buoni propositi

Ci sono periodi in cui viene facile fare la lista dei buoni propositi, momenti in cui ci si sente galvanizzati dalla possibilità di una sorta di nuovo inizio, momenti in cui fare la lista delle abitudini da cambiare in meglio viene facile e si è pronti a cominciare con nuovo slancio e super motivati. L’inizio del nuovo anno è sicuramente uno di questi ma forse, pensandoci bene, ogni giorno può essere un nuovo inizio, può essere il momento buono per cambiare abitudini o costruirne delle nuove e, se per caso sei a corto di idee sui buoni propositi in tema di relazione con il tuo cane ecco qua qualche suggerimento, si inizia dalle piccole cose e magari da lì si innescano cambiamenti inaspettati!

Per cui ecco qua: I 5 BUONI PROPOSITI PER CHI VIVE CON UN CANE

🥩 CIBO: siamo quello che mangiamo, vale per noi e anche per loro. Perché allora non cogliere il suggerimento e come primo proposito iniziare a scegliere cibo fresco e adeguato a loro, una dieta naturale e casalinga fatta di carne, pesce, frutta e verdura è la scelta migliore. E’ più semplice di quel che sembra, non ti spaventare! Puoi iniziare anche solo a proporgli qualche snack più naturale, una “merenda” diversa dal solito poi se l’idea ti piace affidati ad un professionista per fare la dieta, non improvvisare! Non tutti i veterinari di base hanno competenze in ambito di alimentazione naturale ma esistono tantissimi veterinari che si sono specializzati in questo e che possono seguirti. Un’alimentazione naturale è più sana e soddisfacente, gli effetti collaterali del cibo industriale, pieno di conservanti, appetizzanti, nutrienti chimici, con processi di lavorazione e cottura ad altissime temperature, sono tanti e prevedibili. Una alimentazione secondo natura migliorerà l’umore e lo stato di benessere generale del tuo cane.

🦴 MASTICARE: no non masticare i mobili o le ciabatte o le palline di gomma o le trecce di corda, masticare qualcosa di adatto e commestibile. Ti sei mai soffermato a pensare quanto masticare ricopra un ruolo fondamentale nella vita del tuo cane? Ne ha la possibilità quotidianamente? Ecco, il secondo buon proposito è introdurre momenti di masticazione adeguati nella giornata del tuo cane. Lo aiutano a combattere la noia, a gestirsi la frustrazione, a far lavorare i muscoli maxillofacciali che altrimenti stanno lì a non fare nulla e invece in un carnivoro dovrebbero essere belli forti e allenati. Inoltre quando il cane mastica aumentano le endorfine e quindi la sensazione di benessere e appagamento. E’ un’attività appagante per il cane e troppo spesso sottovalutata. Certo è una competenza che va allenata, se il tuo cane non ha mai masticato andrà supportato a sviluppare nuovamente questa capacità, sarà un momento di condivisione e collaborazione, mai lasciare un osso e andarsene via. Anche qui non improvvisare nella scelta del masticativo e nelle modalità di somministrazione, rivolgiti ad un professionista (educatore, istruttore, veterinario specializzato in alimentazione naturale) per una consulenza. Scoprirai un universo inimmaginabile nei benefici della masticazione.

🐾🐾 PASSEGGIATE IN NATURA: certo se hai un cane la passeggiata è già parte della routine quotidiana ma… è sempre soddisfacente per il tuo cane? è pensata per lui? I cani, TUTTI i cani, non sono fatti per la vita in città, certo alcuni, chi con più capacità e competenza, chi con maggiore difficoltà, ci riescono e si adattano ma questo non significa che godano a fare il giro dell’isolato o del quartiere ad annusare sempre le solite 10 pipì degli altri cani frustrati che passano di lì. E allora ecco il terzo buon proposito: passeggiate in natura… quotidianamente.. o quasi 😉 Ueh ho scritto in natura non al parchetto sotto casa o nell’aiuola a fianco della pista ciclabile! Prendi l’auto, spostati, bastano 10/15 minuti di auto per trovare luoghi adatti a bellissime e soddisfacenti passeggiate a misura di cane, che poi fidati lo fai per lui ma ne godi anche tu. Non devi cercare la natura selvaggia o il bosco incontaminato.. per quello c’è il weekend.. ma esplora con il tuo cane il territorio e trova dei luoghi dove poter andare a fare delle passeggiate degne di questo nome dove il tuo cane possa annusare la natura, l’erba, il fango, la rugiada, la traccia di qualche selvatico passato di lì, tornerà a casa più appagato, rilassato e soddisfatto che da un pomeriggio passato in area cani.

🤹 GIOCARE: giocare è una cosa seria e i cani la prendono molto sul serio. Non è una frase fatta, i cani sono animali con una mente sociale, come noi e come tante altre specie su questo pianeta e danno un grande valore al gioco. Nel gioco si rinsaldano i legami, si creano alleanze, si allenano capacità e competenze, si apprendono strategie e non ultimo e non meno importante giocare è divertente. Sarebbe scontato dire che il quarto buon proposito è gioca con il tuo cane.. e infatti non è gioca “di più” con il tuo cane ma impara a giocare “meglio”. Impara a giocare “da cane”, a fare i giochi che piacciono davvero ai cani, al tuo cane. I cani non si lanciano palline o dischi nè tanto meno riportano, i cani competono, i cani giocano al possesso, di un oggetto o una risorsa, i cani fanno la lotta e, inoltre, i cani giocano con i membri del loro gruppo affiliativo non con gli estranei (umani e canini). Il tuo cane magari è super felice di giocare con te a riportati una pallina lanciata nell’iperspazio con una di quelle protesi di plastica a forma di mano rattrappita ma nei buoni propositi di quest’anno ci mettiamo di fermarci un attimo e domandarci: ” è davvero questo l’unico modo che abbiamo di giocare insieme? esiste qualcosa che ti piacerebbe di più fare insieme a me? potremmo giocare diversamente? potremmo capirci meglio attraverso il gioco?”

🥊 METTITI IN DISCUSSIONE: l’ultimo buon proposito è a 360° e se messo in pratica vale oro, non solo nella relazione con il tuo cane. Cambia punto di vista sulle cose, mettiti nei panni del tuo cane, cerca di non giudicarlo guardando le situazioni e le difficoltà che ha dal tuo punto di vista ma prova a metterti nei suoi panni. Pensa che non sempre lui ha torto e tu ragione, che magari quello che fa lo fa perché sta manifestando un disagio non perché è “stupido o disobbediente”. Se hai delle difficoltà nella relazione con il tuo cane chiedi aiuto e fatti seguire, possibilmente da dei professionisti validi e competenti, non dal vicino che “c’ha il cuggino che c’ha sempre avuto pittebull”. E… ti svelo un segreto… così come solo guardando le stelle in cielo per tutta la vita non si diventa astrofisici allo stesso modo avere posseduto cani tutta la vita e averli amati tanto non ti rende un educatore cinofilo. Mettiti in discussione, cambia idea, scopri nuovi punti di vista, cambia le convinzioni che hai sul tuo cane o su quello degli altri e cerca di conoscere sempre meglio lo straordinario individuo cane che vive con te.

Alessia
Alessia
Educatore Cinofilo

Altri articoli:

Emozioni

Osmosi emozionale

Non vi è alcun dubbio che i cani provino emozioni e nemmeno che tra uomo e cane ci sia una fortissima connessione, frutto del processo di addomesticamento iniziato migliaia di anni fa. L’osmosi emozionale tra cane e uomo, e viceversa, è qualcosa di provato scientificamente e può spiegare come noi entrando in risonanza emotiva con il cane possiamo modificare il suo modo di agire e contaminare le esperienze che viviamo insieme.

Leggi »
Comunicazione

Il valore dello “spazio” per i cani

Parliamo di spazio, pilastro fondamentale della vita dei cani.
I cani hanno delle coordinate spaziali innate, sanno gestire e vivere lo spazio in maniera consapevole e mai casuale e, sopratutto, sanno farne uno strumento fondamentale della loro comunicazione.
Impariamo ad osservare i nostri cani in materia di “spazio” e magari proviamo a fare uno sforzo per capirne la comunicazione sotto questo punto di vista. L’utilizzo dello spazio per i cani non è mai casuale nè superficiale, lo spazio ha un valore altissimo.

Leggi »
Cuccioli

A che età un cucciolo diventa adulto?

Quando possiamo considerare il nostro cucciolo adulto? Quali fasi attraversa per raggiungere la maturità? Non è scritto nella pietra certo, razza, taglia, personalità, sviluppo ontogenetico, esperienze di vita influiscono, e non poco, sulle fasi di sviluppo che portano un cucciolo a diventare un individuo adulto ma è sempre utile avere uno “schema” di riferimento, un promemoria che ci ricorda quanta strada deve percorrere un cucciolo e quanto importanti possiamo essere noi nell’accompagnarlo verso l’età adulta e la maturità sociale.

Leggi »

contattaci

Dog&Fun asd, © Tutti i diritti riservati 2020. P.I. 02870041205

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL

CONTATTACI

parson russell terrier rilassato