Come ti trasporto il cane in auto

In auto con il cane.. cosa dice la legge e quali opzioni ci sono per trasportarlo al meglio e in sicurezza, per lui e per noi.
cane in auto

A regolamentare il trasporto in auto di un animale è l’articolo 169 del Codice della strada. Chi viola le disposizioni oltre a dover pagare una multa si vedrà decurtare anche un punto dalla patente, quindi… ATTENZIONE!

Vediamo con esattezza che cosa dice il Codice della strada in proposito:

Articolo 169 Comma 1: “In tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida.

“Articolo 169 Comma 6: “Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore ad uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri.

“Si parte, quindi, dal presupposto che quando ci si trova alla guida di un veicolo, si deve avere la più totale libertà di movimento per effettuare ogni manovra necessaria. Ciò significa che non è possibile avere degli spazi ridotti da cose, da persone o da animali. Detto questo, il Codice consente in linea di massima il trasporto di un solo animale domestico, sempre che, come detto, non crei impedimento o pericolo per la guida, quindi evitiamo di farlo sedere sul sedile anteriore lato passeggero, per quanto sia carino averlo lì vicino e la posizione ci permetta di vedere il suo bel musetto felice, meglio il sedile posteriore.

Vi starete chiedendo: “ E se i cani sono due?” E’ possibile trasportarli purché “custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida”; per “vano posteriore” si intende il resto dell’auto: il sedile dietro il conducente ed il bagagliaio. Chiaramente non basta mettere i cani sul sedile posteriore, è obbligatorio che ci sia, almeno, una rete di separazione tra i due ambienti, cioè tra la parte anteriore dove c’è chi si trova alla guida, ed il vano posteriore.

Ora che abbiamo visto cosa dice il codice della strada, diamo un’occhiata a quelli che sono i mezzi per mettere noi ed i nostri cani in sicurezza durante i viaggi in auto.

Ci sono tre metodi per portare con sé il proprio amico a quattro zampe quando si viaggia in auto:

• La rete divisoria posizionata a cavallo del bagagliaio o tra i sedili, posteriori ed anteriori. In questo caso, si hanno due possibilità, come con i telefoni: la rete fissa e la rete mobile. La prima resta definitivamente agganciata all’auto (in questo caso, se installata in modo permanente, si deve chiedere l’autorizzazione dell’ufficio territoriale competente della Direzione generale della Motorizzazione civile); la seconda si può agganciare e sganciare di volta in volta ai sedili della macchina, modificando la conformazione in caso vi siano anche altri passeggeri oltre a te ed il tuo o i tuoi cani.

• Il trasportino rigido o kennel, aiuta il tuo animale a trovare il suo spazio. È adatto ai cani di taglia medio piccola, quelli che magari sul sedile o nel bagagliaio dell’auto verrebbero “sballonzolati” ad ogni curva. Il kennel puo’ diventare, se approcciato nel giusto un luogo dove poter riposare tranquillamente anche fuori dalle pareti domestiche; seguendo questa visione potreste considerare anche i Kennel morbidi per i cani di taglia grande, che si trasportano facilmente quando sono chiusi, per poi trasformarsi in “comode camerette”. E’ importante ricordarsi che se si appoggia il kennel sul sedile, questo va agganciato con le cinture di sicurezza, così da evitare ogni possibile ribaltamento.

• La cintura di sicurezza, letteralmente di tratta di un particolare guinzaglio che si aggancia ai normali allacci del sedile. In commercio si trovano anche delle pettorine imbottite cui agganciare il guinzaglio in questione. Le cinture e le pettorine sono di diverse taglie quindi se decidete di comprarle e utilizzarle bisogna che le acquistiate in base alla taglia del cane. Fate attenzione! Mai e poi mai dovete allacciare il guinzaglio al collare del cane, in caso di frenata il vostro cane potrebbe subire gravi ripercussioni alla trachea ed alla colonna vertebrale! Nel caso in cui compriate solo il guinzaglio questo va allacciato ad una pettorina, meglio se ah H, così che in caso di frenata il cane non si faccia male. Quest’ultima soluzione è utile in qualunque caso si decida di trasportare il cane sul sedile posteriore, anche in aggiunta ad una rete divisoria, perchè permette al cane di muoversi abbastanza liberamente ma evita che possa cadere dai sedili posteriori e spaventarsi, se non peggio.

Al di là di normative ed obblighi c’è da tener presente che i nostri cani vanno educati a viaggiare in auto, specie da cuccioli: sarebbe buona regola farlo salire in auto senza neppure accendere il motore permettendogli così di entrare in confidenza col nuovo ambiente, annusarlo ed esplorarlo liberamente, per poi iniziare a percorrere tratti brevi fino a quando non percepirà l’auto confortevole quanto il cuscino di casa… per farvi seguire al meglio ad abituare il vostro cane a viaggiare in auto contattate il vostro educatore di fiducia.

Francesca
Francesca
Educatore cinofilo

Altri articoli:

Emozioni

Giù le mani dal mio cane!

I cani non amano essere toccati, o meglio… non tutti e soprattutto non da tutti!
Quali strumenti ha un cane per dirci che quell’invasione da parte di un estraneo non gli è gradita? E noi siamo sempre in grado di comprenderlo e tutelarlo di conseguenza? O lo lasciamo esposto a subire quella che per lui è spesso un’esperienza faticosa se non addirittura sgradevole e certe volte persino disgustosa o preoccupante?
Impariamo a dire a chi incontriamo “giù le mani dal mio cane”.

Leggi »
come vedono i cani
Approfondimenti sul cane

Pallina Rossa Vs Pallina Blu

Come vedono i colori i cani? Il cane si è evoluto da un antenato ancestrale che era un cacciatore crepuscolare questo fa sì che i suoi sensi siano adeguati ad essere maggiormente efficienti in determinate condizioni di luce dove i colori assumono una sfumatura particolare. Sapere qualcosa in più sul nostro amico ci può aiutare a scegliere al meglio i giochi da comprare per farlo divertire.

Leggi »
Salute

In passeggiata attenzione ai “forasacchi”

Inizia la loro stagione, sono secchi e pronti per attaccarsi ai “trasportatori” che gli passano accanto.. per i cani sono molto pericolosi.. occhio a controllare adeguatamente il manto, le dita, le orecchie, al rientro dalla passeggiata in campagna.
In guardia contro i forasacchi!

Leggi »

contattaci

Dog&Fun asd, © Tutti i diritti riservati 2020. P.I. 02870041205

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL

CONTATTACI

parson russell terrier rilassato