Il valore dello “spazio” per i cani

Parliamo di spazio, pilastro fondamentale della vita dei cani. I cani hanno delle coordinate spaziali innate, sanno gestire e vivere lo spazio in maniera consapevole e mai casuale e, sopratutto, sanno farne uno strumento fondamentale della loro comunicazione. Impariamo ad osservare i nostri cani in materia di “spazio” e magari proviamo a fare uno sforzo per capirne la comunicazione sotto questo punto di vista. L'utilizzo dello spazio per i cani non è mai casuale nè superficiale, lo spazio ha un valore altissimo.

Vi siete mai chiesti che valore ha lo “spazio” per il vostro cane?

Come mai durante il giorno può prediligere determinati punti di riposo, mentre la notte altri? Perché sta sempre a cuccia sotto al tavolo quando mangiamo o davanti alla porta? Perché ogni volta che gli diamo una masticazione o un premio più sostanzioso, tende a consumarlo negli stessi punti?

Questo è solo un elenco veloce, ma non è da pensare che l’organizzazione dello spazio, sia in movimento che in situazioni di stasi, sia per il cane uno scherzo o casuale. Viene dato, dai cani, un valore molto alto allo spazio (e al modo di porsi in questo), esattamente come noi diamo valore all’arredamento e all’organizzazione di casa o dei luoghi di lavoro; vi è sicuramente un valore estetico nell’arredamento, ma anche (e a mio avviso soprattutto) un valore funzionale degli obbiettivi (camera da letto – dormire [relax]; studio – lavoro/studio/hobbistica [concentrazione]; etc…).

Lo spazio per i cani ha un VALORE COMUNICATIVO, quindi di fondamentale importanza per la gestione del gruppo e per la sopravvivenza dello stesso (oltre che del singolo).

QUALI STRUMENTI ABBIAMO per leggere il cane tramite la sua gestione dello spazio?

• Prossemica: lo studio delle distanze sociali. Viene preso in osservazione il valore attribuito dagli individui o dai gruppi sociali al modo di porsi nello spazio e al modo di organizzarlo. Per essere pratici, quando qualcuno ci parla troppo vicino e facciamo un passo indietro per prendere spazio, invade il nostro “spazio prossemico”. NB: l’utilizzo e quindi la definizione delle diverse aree prossemiche nel cane è differente rispetto a quella dell’uomo.

• Posture: l’esposizione del corpo complessiva rispetto all’interlocutore (posizione orecchie, coda, bilanciamento del peso, etc…)

• Cinetica: movimento complessivo del corpo rispetto all’interlocutore. A sua volta è composta da: direzioni, traiettorie e velocità. Pensate ad un vigile urbano che deve gestire un incrocio, posizione centrale (organizzazione spazio) in postura eretta che, per rivolgersi alle diverse file di macchine, assume una direzione con il corpo o con lo sguardo e invia segnali per gestire traiettorie e velocità delle vetture.

Osservando le posizioni assunte da un cane in determinati punti dello spazio (o l’abitudine ad assumerla), unendo l’osservazione delle posture si può iniziare a raccogliere informazioni di base per delineare un profilo personale, si possono ottenere informazioni sulle sue motivazioni, sul suo assetto emozionale, sulle sue intenzioni e di conseguenza, si iniziano ad avere strumenti per la comprensione dei comportamenti del nostro cane. Non per niente “lo spazio” è una delle quattro coordinate di maturazione sociale, tramite le quali si declina la leadership.

Marcos
Marcos
Istruttore cinofilo

Altri articoli:

come vedono i cani
Approfondimenti sul cane

Pallina Rossa Vs Pallina Blu

Come vedono i colori i cani? Il cane si è evoluto da un antenato ancestrale che era un cacciatore crepuscolare questo fa sì che i suoi sensi siano adeguati ad essere maggiormente efficienti in determinate condizioni di luce dove i colori assumono una sfumatura particolare. Sapere qualcosa in più sul nostro amico ci può aiutare a scegliere al meglio i giochi da comprare per farlo divertire.

Leggi »
Salute

In passeggiata attenzione ai “forasacchi”

Inizia la loro stagione, sono secchi e pronti per attaccarsi ai “trasportatori” che gli passano accanto.. per i cani sono molto pericolosi.. occhio a controllare adeguatamente il manto, le dita, le orecchie, al rientro dalla passeggiata in campagna.
In guardia contro i forasacchi!

Leggi »
cane in vacanza
Vacanza con il cane

Non e’ una vacanza per cani

Si avvicinano le vacanze, un momento atteso sempre con grande aspettativa, soprattutto dopo un anno come questo. Chi ha un cane si vede già insieme a lui a condividere avventure emozionantissime o un panino steso in un prato. Certe volte però rischiamo di farci prendere la mano e, travolti dall’entusiasmo di poter passare più tempo con lui, non ci rendiamo conto che la vacanza per cui abbiamo optato questa volta potrebbe non essere altrettanto giusta per lui…

Leggi »

contattaci

Dog&Fun asd, © Tutti i diritti riservati 2020. P.I. 02870041205

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL

CONTATTACI

parson russell terrier rilassato